Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Anoressia nervosa

Anoressia nervosa

Descrizione

L’anoressia nervosa, insieme alla bulimia nervosa, fa parte del più ampio cappello dei disordini alimentari. Ne soffrono maggiormente le giovani donne, in molti casi adolescenti, e porta al controllo del proprio peso, alimentandosi molto poco e facendo molta attività fisica per bruciare quel poco di energia introdotta. La persona che soffre di anoressia nervosa ha un’immagine del suo corpo distorta. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità quella dei disturbi alimentari è una vera e propria emergenza di salute mentale per gli effetti estremamente dannosi che provoca. L’anoressia, se non trattata in tempo, può portare infatti alla morte.

Sintomi

Ossessionate dal peso, le persone che soffrono di anoressia nervosa tendono ad alimentarsi a fatica, lentamente. Si dimostrano estremamente attente alle calorie di ogni alimento. Fisicamente, oltre alla perdita di peso, si può osservare la perdita dei capelli, secchezza della pelle, senso di fatica, vertigini e arresto del ciclo mestruale nelle donne.

Cause

Come altri disordini alimentari, anche l’anoressia nervosa non ha una causa univoca definita. Può dipendere dalla scarsa stima di se stessi, o anche dalla pressione esercitata dall’esterno (alcuni sport a livello agonistico, media) circa il controllo del peso.
Anche i cambiamenti ormonali causati dal passaggio dalla pubertà all’adolescenza possono influire.

Diagnosi

La diagnosi di anoressia nervosa non è sempre semplice, in particolare quando colpisce, come è nella maggior parte dei casi, bambini e adolescenti. In generale un soggetto anoressico scende sotto l’85% del suo peso forma, in base alla sua età e alla sua altezza. Nei giovani però questa valutazione non è così semplice da effettuare.

  • Nel bambino: è comune che si manifesti con nausea e sentimento di non fame.
  • Nell’adolescente: valutare la variazione di peso è difficile perchè il periodo dell’adolescenza di suo porta a cambiamenti fisici. Nelle ragazze un sintomo che indica un problema di anoressia è la mancanza di ciclo mestruale (se già lo avevano) per almeno tre mesi.

Trattamento

Nell’approccio all’anoressia si deve agire sia sul benessere fisico che su quello mentale. Per questo è importante avere il supporto di diverse figure professionali, che, lavorando in squadra, possano prendersi cura dell’assistito in modo globale. Intervengono nel processo di norma psicologi, nutrizionisti, medici di medicina generale e infermieri specializzati. Lo scopo è quello di introdurre una dieta sana e rafforzare la propria autostima arrivando a una percezione positiva del proprio corpo.

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico