Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Blefaroplastica

Blefaroplastica

Descrizione e definizione

La blefaroplastica è una tecnica chirurgica con finalità terapeutiche ed estetiche che interviene sui tessuti palpebrali (cute, adipe, muscoli). L’intervento chirurgico è in grado di rimuovere quantità eccessive di tessuto e di rimodellare la forma delle palpebre.
Non sempre la chirurgia della palpebra interessa contemporaneamente tutti i tessuti che la costituiscono ma lo scopo finale è sempre quello di migliorare l’estetica e la funzionalità di questa struttura. Le palpebre sono due per occhio, superiore e inferiore, e lo difendono dagli agenti esterni e dalla luce.
La blefaroplastica può essere eseguita su una sola delle due palpebre o su entrambe (blefaroplastica completa).

Indicazioni

La blefaroplastica è indicata in caso di:

  • solchi superficiali della regione periorbitale
  • presenza di quantità eccessiva di pelle a carico della palpebra superiore
  • tumefazione della palpebra superiore e del solco lacrimale
  • depressione palpebrale inferiore eccessiva

L’intervento di blefaroplastica è sconsigliato o controindicato, fra l’altro, in caso di:

  • presenza di malattie generali come ad esempio il diabete che aumentano il rischio di complicanze post-operatorie
  • patologie locali palpebrali frequenti e ricorrenti (infiammazioni, infezioni)

Preparazione

Il primo passo per preparare l’intervento di blefaroplastica è costituito dalla visita chirurgica. In quella sede viene raccolta scrupolosamente l’anamnesi con particolare riferimento ai disturbi lamentati dal paziente, al suo stile di vita, all’attività lavorativa svolta, alle sue abitudini quotidiane, ai farmaci eventualmente assunti. In particolare Il paziente deve riferire l’eventuale uso di medicamenti anticoagulanti (che devono essere sospesi prima dell’intervento) e le eventuali allergie di cui soffre. Il chirurgo prescrive accertamenti strumentali e di laboratorio quali l’elettrocardiogramma, le analisi del sangue, la radiografia del torace. il giorno dell’intervento il/la paziente si presenta senza trucco e a digiuno completo da almeno 6-8 ore.

Procedura

La blefaroplastica può essere praticata sulla palpebra superiore, inferiore o su entrambe. Il chirurgo incide i tessuti, separa la cute dall’adipe e dalle strutture muscolari e rimuove la pelle in eccesso.
Si tratta di un intervento chirurgico normalmente eseguito in anestesia locale e con sedazione del paziente. La durata dell’intervento di blefaroplastica dipende ovviamente dalla complessità della situazione locale ed è maggiore in caso di blefaroplastica completa rispetto alle altre due varianti possibili: blefaroplastica superiore e inferiore.

Decorso postoperatorio e complicanze

Dopo l’intervento di blefaroplastica è necessario:

  • un bendaggio lievemente compressivo o l’applicazione di ghiaccio
  • la terapia opportuna a base di colliri o creme per due settimane
  • il riposo assoluto per 24 ore
  • evitare sforzi fisici e l’esercizio fisico prolungato per una decina di giorni
  • evitare l’esposizione ai raggi solari per due mesi circa
  • evitare l’uso di lenti a contatto

L’intervento di blefaroplastica può presentare complicazioni, che vanno trattate opportunamente, tra le quali:

  • infezioni
  • sanguinamento
  • secchezza oculare
  • retrazioni cicatriziali
  • cheloidi

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico