Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Certificato di buona salute

Certificato di buona salute

Definizione generale

In generale un certificato medico rappresenta la testimonianza dichiarata per iscritto di situazioni che possono comportare l’esercizio di diritti stabiliti dalla legge o determinare particolari effetti in ambito giuridico e/o amministrativo. Il certificato medico deve attestare fatti veri, accertati direttamente dal medico (ad esempio con la visita e l’esame obiettivo) o ricavati da documentazioni oggettive pertinenti (ad esempio le cartelle cliniche). In caso contrario il medico potrebbe rispondere di illeciti tra i quali il falso ideologico, reato che si concretizza automaticamente con il rilascio del certificato al richiedente, anche in assenza del suo successivo utilizzo per gli scopi per i quali è stato richiesto.
Il certificato di buona salute, noto anche comunemente come certificato di sana e robusta costituzione, è un documento rilasciato a richiesta nei casi previsti dalla legge. Deve attestare la validità fisica di una persona e garantire che il suo stato di salute sia buono o comunque compatibile con i requisiti richiesti per lo svolgimento di attività lavorative o sportive.

Certificato di buona salute per il lavoro

Questo tipo di certificato deve essere di norma richiesto al servizio di medicina legale della ASL se riguarda attività lavorative specifiche che lo richiedono per legge.
Deve essere scritto in modo leggibile, contenere i dati anagrafici e identificativi completi del richiedente, l’oggetto del certificato, il luogo e la data di emissione. Ovviamente deve essere firmato dal medico. Se necessario, può essere allegata al certificato di buona salute la documentazione medica sulla quale si è basato il certificato stesso. Qualora invece sia sufficiente un certificato di idoneità per svolgere attività lavorativa generica, è sufficiente rivolgersi al proprio medico di base.

Certificato di buona salute per attività sportiva

Il certificato di buona salute per attività sportiva agonistica è obbligatorio e viene rilasciato dal medico specialista in medicina dello sport.
Se l’attività sportiva non è agonistica ma comunque svolta in ambito parascolastico o in centri sportivi affiliati al Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), il certificato è obbligatorio, ha validità di un anno, e può essere rilasciato da un medico sportivo, da un pediatra o dal medico di famiglia. Nei casi in cui l’attività sportiva non agonistica è svolta in situazioni diverse da quelle precedenti non è necessario un certificato medico per il suo svolgimento.

Procedura

Il certificato medico di buona salute deve essere rilasciato dopo una visita medica che comprende l’anamnesi, l’esame obiettivo, la misurazione della pressione e un elettrocardiogramma a riposo.
In relazione a situazioni particolari e/o se l’età del paziente supera i 60 anni, devono essere richiesti dal medico certificante ulteriori accertamenti diagnostici.

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico