Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Criolipolisi

Criolipolisi

Descrizione e meccanismo di azione

La criolipolisi è una tecnica terapeutica impiegata nel campo della medicina estetica e finalizzata all’eliminazione di depositi localizzati di adipe in eccesso. Si basa sull’uso del freddo e per la sua applicazione sono necessarie apparecchiature specifiche. In pratica le basse temperature agiscono sulle cellule di grasso attivando la lipolisi, ossia quel processo che comporta la distruzione cellulare. I residui di queste cellule vengono in seguito eliminati dall’organismo senza la necessità di ulteriori manovre terapeutiche. Il freddo, infatti, promuove e stimola fenomeni infiammatori nella zona dove è stato applicato, e, nel giro di qualche settimana dopo la criolipolisi, i detriti delle cellule adipose distrutte vengono eliminati seguendo le opportune vie fisiologiche. La criolipolisi agisce in modo selettivo sulle cellule di grasso perchè queste sono maggiormente sensibili all’azione del freddo rispetto alle altre strutture circostanti: muscoli, nervi, ossa, vasi sanguigni ecc. L’apparecchiatura specifica per l’esecuzione della lipolisi deve aver ottenuto le necessarie autorizzazioni proprio per garantire la sicurezza nei confronti di tessuti e strutture diversi dal grasso.

Indicazioni

La criolipolisi è indicata per la riduzione o l’eliminazione di depositi di grasso localizzati e non può quindi essere considerata come un metodo per perdere peso corporeo e non deve essere utilizzata per trattare patologie come l’obesità.

Procedura

Il paziente è sdraiato su un lettino e la parte da trattare deve essere scoperta. Su di essa viene posizionata una sorta di grossa ventosa che fa parte dell’apparecchio per la crioliposuzione. La ventosa esercita un’azione di aspirazione locale, che può essere regolata dall’operatore, la quale produce una selezione e il mantenimento in posizione di un accumulo di grasso da trattare. La temperatura viene abbassata e mantenuta costante per tutta la durata del trattamento, cioè circa un’ora.
Il paziente avverte una sensazione di fastidio e di freddo, ma in genere, non sente dolore. Dopo la criolipolisi compare un arrossamento dell’area trattata accompagnato da alterazioni della sensibilità cutanea. Questi disturbi scompaiono in breve tempo mentre gli effetti di riduzione del grasso cominciano a diventare visibili dopo due o tre settimane. È necessario eseguire diverse sedute di criolipolisi per ottenere effetti tangibili di rimodellamento dell’adipe. la criolipolisi consente il rimodellamento del grasso sottocutaneo senza ricorrere a tecniche chirurgiche, come avviene invece nella liposuzione, ed è quindi una tecnica più sicura. Il paziente può riprendere le sue attività subito dopo aver effettuato la seduta di trattamento.

Effetti collaterali

Gli effetti collaterali della criolipolisi sono rari, localizzati all’area trattata e durano per poco tempo.
Essi consistono in arrossamento cutaneo, parestesie e possibili crampi muscolari che si risolvono nel giro di qualche giorno.

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico