Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Crioterapia

Crioterapia

Descrizione

La crioterapia è una metodica terapeutica basata sull’azione del freddo. Il suo impiego è antico ed è stato sviluppato e perfezionato nel tempo fino ai nostri giorni. La finalità della crioterapia è duplice, essendo impiegata sia per fini terapeutici in senso stretto, ossia cura di una malattia, sia per scopi estetici. La crioterapia deve essere eseguita da personale medico esperto, in strutture specifiche per questo tipo di trattamento e con metodologie rigorose. L’uso improprio o errato di questa tecnica terapeutica può comportare infatti effetti seri sulla salute come ad esempio le ustioni da ghiaccio. La crioterapia può essere impiegata come agente terapeutico principale o complementare.

Meccanismo di azione

Il freddo provoca effetti su vari tessuti e apparati umani (ad esempio sistema vascolare, sistema nervoso, muscoli, metabolismo). Gli effetti della crioterapia sono mediati da due parametri principali:

  • la temperatura raggiunta
  • la durata del tempo di applicazione della crioterapia.

A livello vascolare il freddo agisce come vasocostrittore. Il lume dei vasi sanguigni periferici viene ridotto fino al raggiungimento di una temperatura di circa 15 gradi. Al di sotto di questa temperatura si verifica invece l’effetto opposto, ossia la vasodilatazione. La conduzione nervosa viene rallentata sotto l’azione del freddo, il metabolismo è rallentato, i muscoli acquisiscono tono se l’applicazione crioterapica è di breve durata, lo perdono in caso di esposizione prolungata al freddo.

Tipologie della crioterapia

Le tipologie principali della crioterapia sono:

  • crioterapia generale: si tratta di un’applicazione complessa e delicata che si svolge in anestesia generale ed è utilizzata per l’esecuzione di particolari interventi chirurgici come quelli cardiovascolari. La temperatura corporea viene portata sotto i 30 gradi centigradi;
  • crioterapia locale: tecnica semplice che consiste nell’applicare il freddo (ghiaccio) solamente sulla parte da curare;
  • crioterapia sistemica: particolare tipo di crioterapia che viene utilizzata per fini estetici o di cura dopo traumi sportivi e non. Viene eseguita in una criosauna o in due stanze molto fredde nelle quali il paziente soggiorna per pochissimo tempo.

Indicazioni

La crioterapia viene utilizzata per la cura di diverse patologie tra le quali: infiammazioni muscolari, tendinee e articolari lesioni muscolo-scheletriche da traumi acuti acne verruche cutanee condilomi angiomi cheratosi cutanee seborroiche Tra i mezzi impiegati per la produzione di freddo vi sono la neve carbonica, l’azoto liquido e il freon. La scelta del mezzo dipende anche dalla temperatura che si vuole raggiungere.

Controindicazioni

La crioterapia è controindicata o comunque sconsigliata in caso di: fenomeno di Raynaud particolare sensibilità al freddo ferite cutanee disturbi circolatori

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico