Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Dipendenze comportamentali

Dipendenze comportamentali

Descrizione e definizione

Quando si parla di dipendenza in senso generico, si intende normalmente la necessità irrinunciabile e spesso incoercibile di consumare sostanze aventi per lo più azione psicoattiva (ad esempio tossicodipendenza da oppiacei, cocaina, psicofarmaci).
Le dipendenze comportamentali hanno le stesse caratteristiche delle tossicodipendenze ma non riguardano il consumo di sostanze farmacologicamente attive. Interessano infatti un insieme di attività comuni, spesso anche quotidiane. Si tratta di veri e propri disturbi mentali in costante aumento che possono comportare, se non trattati in modo efficace, conseguenze a volte disastrose.
Le dipendenze comportamentali probabilmente costituiscono la risposta patologica a squilibri emotivi la cui base è da ricondursi verosimilmente all’età infantile. I soggetti con dipendenze comportamentali tendono ad avere una visione distorta del mondo reale e di se stessi. Hanno scarsa autostima, non provano piacere nella vita, sono emotivamente isolati dagli altri, non hanno obiettivi per il futuro. Stanno male, e, per trovare conforto, fanno cose che provocano un rapido anche se fallace sollievo e nella maggior parte dei casi nascondono agli altri il loro modo di comportarsi.

Classificazione

Tra le più comuni forme di dipendenza comportamentale vi sono:

  • il gioco d’azzardo: si tratta di un disturbo comportamentale consistente nel bisogno incontrollabile di giocare somme di denaro anche elevate. Le opportunità non mancano (macchinette, scommesse sportive) e spesso apparentemente sono innocue: (tombole, bingo). Le conseguenze finali sono chiaramente disastrosi e portano a profondi dissesti finanziari.
    lo shopping compulsivo: si tratta di una dipendenza comportamentale consistente in un impulso incontrollabile a comprare cose spesso inutili e/o superflue e comporta perdite economiche anche rilevanti.
  • la dipendenza dal sesso: è caratterizzata da una ricerca ossessiva di rapporti sessuali occasionali, anche a pagamento. Si tratta di un comportamento che tende a realizzare il bisogno di comunicazioni e relazioni interpersonali attraverso i rapporti sessuali per fuggire da una realtà negativa. L’attività quotidiana può ridursi alla ricerca ostinata e compulsiva di rapporti sessuali casuali trascurando e mettendo a rischio le normali occupazioni quotidiane, tra le quali anche il lavoro.
  • la dipendenza da internet: chi ne soffre passa molte ore a navigare sul web, perdendo la cognizione della realtà ma trovando un illusorio conforto a portata di mano a qualsiasi ora del giorno e della notte. In internet è possibile interpretare il ruolo che si vuole ottenendo una sensazione di appagamento emotivo che spinge a continuare. Si tratta di una dipendenza a valenza spesso notturna, che, a lungo andare, provoca la perdita di aderenza alla realtà e l’impossibilità, anche a causa delle ore di sonno perse, di occuparsi delle proprie faccende. Esiste anche la variante della cosiddetta dipendenza dal sesso virtuale, che consiste nell’esercizio di pratiche sessuali utilizzando gli strumenti offerti dal web (scambio foto, video, chat erotiche).

La terapia di queste forme patologiche è complessa, difficile e dal risultato spesso incerto. Si basa essenzialmente sulla psicoterapia cognitivo comportamentale e sulla farmacoterapia.

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico