Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Ecocolordoppler

Ecocolordoppler

Descrizione

L’ecodoppler e la sua variante ecocolordoppler che si avvale di un aggiunta di colore al segnale, è una tecnica diagnostica non invasiva, basata sugli ultrasuoni, dedicata allo studio dei vasi sanguigni che vengono visualizzati. Con l’ecodoppler è possibile anche lo studio del flusso del sangue che in essi scorre.
I miglioramenti tecnici di questo metodo di indagine hanno cambiato in maniera radicale le capacità diagnostiche di malattie cardiovascolari che in precedenza potevano essere solo sospettate sulla base esclusiva di sintomi e segni clinici.
Oggi è anche possibile, grazie anche all’integrazione con i computer, effettuare delle misurazioni specifiche e utilissime per il prosieguo terapeutico.
Misurare il grado di ostruzione vascolare o determinati parametri cardio-vascolari con l’ecodoppler consente diagnosi precise. Inoltre la standardizzazione degli apparecchi e delle misurazioni ha reso possibile il confronto dei dati ottenuti su un paziente con valori di riferimento standard ormai consolidati.

Indicazioni e preparazione

L’esame ecodoppler trova indicazione allorquando si vuole indagare il cuore o i vasi sanguigni. L’ecodoppler può essere impiegato sia per motivi di urgenza, ad esempio nel sospetto di un accidente vascolare acuto, sia, in modo più elettivo, nei casi in cui il paziente lamenti sintomi blandi ma riferibili a una patologia cardio-vascolare. Ancora, l’ecodoppler può essere eseguito come semplice controllo su pazienti in buona salute. L’indagine ecodoppler delle arterie carotidi, ad esempio, può essere utile oltre i 50 anni per controllare e verificare un’eventuale ostruzione arteriosclerotica anche in assenza di sintomi specifici. L’esame ecodoppler è anche necessario per valutare la situazione vascolare degli arti inferiori in caso di malattia varicosa. Consente infatti di ottenere dati importanti per il successivo procedere terapeutico, spesso di natura chirurgica.
Di norma non è richiesta una preparazione mirata per il paziente che deve essere sottoposto ad indagine ecodoppler ad eccezione dell’esame a livello addominale. In questo caso il paziente deve essere a digiuno da qualche ora. Durante l’accertamento può essere chiesta al paziente una minima collaborazione attiva consistente in movimenti e spostamenti.

Procedura

L’indagine ecodoppler non è invasiva, è indolore e dura pochi minuti. L’operatore applica un gel sulla superficie cutanea sovrastante i vasi che si vogliono esaminare e fa scorrere una sonda sulla pelle. La sonda è collegata con un apparecchio dotato di schermo sul quale vengono visualizzate le immagini rilevate dalla sonda a ultrasuoni. L’apparecchio fornisce anche misurazioni e informazioni sulla forma e sulla struttura degli organi e dei vasi come pure sul flusso del sangue (flussimetria).

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico