Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Esame spirometrico

Esame spirometrico

Descrizione

La spirometria, o esame spirometrico, è la valutazione strumentale della capacità respiratoria di un individuo. Viene eseguita mediante l’impiego di una macchina specifica chiamata spirometro e richiede una collaborazione attiva da parte di chi deve sottoporsi a questo esame. Lo spirometro è costituito sostanzialmente da un tubo, un serbatoio per l’aria e da un congegno di misurazione. Il paziente soffia nel tubo seguendo le istruzioni del personale e i sistemi di misurazione dell’apparecchio forniscono i dati relativi alla sua capacità respiratoria.
I parametri misurabili con la spirometria sono ben classificati e codificati e sono:

  • Capacità Vitale lenta (CV)
  • Capacità Vitale Forzata (CVF)
  • Volume Espiratorio Massimo al primo Secondo (VEMS)
  • Rapporto VEMS/CV %

Poichè la spirometria richiede per forza di cose la collaborazione di chi è sottoposto a tale esame, essa non può essere eseguita su soggetti incapaci di fornire il necessario contributo attivo. Sono anche esclusi coloro non in grado di comprendere le istruzioni del personale.

Indicazioni

L’accertamento spirometrico è essenzialmente un esame a valenza diagnostica.
Serve infatti per dimostrare l’eventuale esistenza di malattie respiratorie quali l’asma bronchiale, la broncopneumopatia cronica ostruttiva, la fibrosi cistica, la fibrosi polmonare.
La spirometria è però anche impiegata come ausilio per diagnosi differenziali, per esempio tra patologie di natura cardiaca e malattie di natura respiratoria, per valutare la funzionalità respiratoria prima di interventi chirurgici di una certa portata e anche per il monitoraggio dell’efficacia terapeutica di trattamenti già in atto.

Preparazione

Per prepararsi al meglio all’esecuzione di un esame spirometrico, il paziente deve osservare alcune regole che possono variare da persona a persona e che devono essere discusse con il medico curante. In particolare si dovrebbe almeno:

  • sospendere i farmaci eventualmente assunti in maniera continuativa per problemi respiratori 48 ore prima dell’esame
  • sospendere I farmaci assunti al bisogno per problemi respiratori 8 ore prima della spirometria (i prodotti antistaminici non devono essere presi nei tre giorni prima dell’accertamento)
  • non sottoporsi alla spirometria con lo stomaco pieno, ma limitarsi a un pasto leggero prima dell’esame
  • astenersi dal fumo nelle 24 ore precedenti la spirometria
  • seguire scrupolosamente le istruzioni del personale tecnico e chiedere spiegazioni se non si comprendono bene le cose da fare

La durata di un esame spirometrico standard di solito è di 20 minuti circa

Procedura

La tecnica di esecuzione dell’esame spirometrico è abbastanza semplice. Il paziente viene invitato a inspirare profondamente e poi a soffiare con tutta la forza che ha e più velocemente che può nel tubo collegato con lo spirometro. Deve espirare tutta l’aria che ha immagazzinato nei polmoni per una durata di tempo di almeno 6 secondi.
Per ottenere risultati significativi, questa prova va ripetuta di seguito per due o tre volte.
Talora l’esame richiede la somministrazione precedente di farmaci, ad esempio broncodilatatori, che comunque non provocano particolari fastidi al paziente.

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico