Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Gastroenterologo

Gastroenterologo

Descrizione e Definizione

La gastroenterologia è una branca specialistica della medicina. Si occupa della prevenzione, della diagnosi, della terapia e della clinica delle malattie dell’apparato digerente (stomaco, intestino, fegato, vie biliari, pancreas).
La gastroenterologia è una specialità medica riconosciuta ufficialmente e iscritta nell’area medica delle specialità con il nome completo di specializzazione nelle malattie dell’apparato digerente. Il corso di formazione dura 5 anni. Si accede alla scuola di specializzazione dopo aver conseguito il diploma di laurea in medicina e chirurgia che dura 6 anni.
L’obiettivo della scuola specialistica è quello di formare professionisti con conoscenze avanzate riguardanti la fisiologia, la diagnosi, la terapia e la clinica delle malattie dell’apparato digerente. Il gastroenterologo è il medico specializzato in malattie dell’apparato digerente. Si avvale di tecniche diagnostiche e terapeutiche invasive ma non particolarmente cruenti (gastroscopie, colonscopie) e farmacologici.
Anche nel campo della gastroenterologia esistono e sono ormai consolidate diverse aree di sottospecialità quali ad esempio l’epatologia che si occupa specificatamente delle malattie del fegato. La visita gastroenterologica costituisce di norma il primo atto di questa indagine medica.

Indicazioni

Normalmente vi è la necessità di ricorrere al gastroenterologo quando compaiono sintomi riferibili a patologie di organi e strutture dell’apparato digerente. Tra questi vi sono:

  • dolori addominali o crampi
  • bruciori di stomaco (pirosi gastrica)
  • disfagia (difficoltà a ingoiare il cibo o i liquidi)
  • diarrea o stitichezza prolungata
  • presenza di sangue nelle feci
  • nausea e vomito perduranti
  • inappetenza

Tra le malattie di competenza gastroenterologica troviamo:

  • malattie infiammatorie (es. esofagiti, gastriti, epatiti, pancreatiti, morbo di Crohn, colite ulcerosa) sia acute che croniche 
  • disturbi funzionali del tratto gastro-intestinale
  • ulcera gastrica e duodenale
  • steatosi, fibrosi e cirrosi epatica
  • infezioni gastriche (es. da Helicobacter pylori) 
  • tumori benigni e maligni degli organi dell’apparato digerente
  • malattia da reflusso gastroesofageo

La visita da parte del gastroenterologo è di solito prescritta dal medico curante o da altri specialisti che ne richiedono la consulenza.

Preparazione

La sola visita gastroenterologica di per sé non ha bisogno di particolari preparazioni da parte del paziente e non ha controindicazioni. È indolore. Diverso è il discorso se il paziente si reca dal gastroenterologo per eseguire esami strumentali quali ad esempio la colonscopia o la gastroscopia. In questi casi il paziente deve osservare il digiuno e prepararsi in maniera specifica. Il gastroenterologo fornisce tutte le spiegazioni necessarie a seconda dell’esame richiesto.

Procedura

Dopo aver raccolto l’anamnesi, soprattutto in riferimento ai disturbi lamentati dal paziente, al suo stile di vita e alle sue abitudini, lo specialista gastroenterologo procede all’esame obiettivo vero e proprio alla ricerca di elementi che lo orientino verso una diagnosi. In particolare esamina l’addome utilizzando gli abituali criteri della semeiotica:

  • ispezione
  • palpazione
  • auscultazione
  • percussione

A completamento della visita lo specialista potrà prescrivere ulteriori accertamenti strumentali e di laboratorio quali:

  • analisi del sangue, feci e urine
  • ecografia addominale
  • Tomografia assiale computerizzata (TAC)

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico