Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Medicina del dolore

Medicina del dolore

Descrizione e classificazione

Il dolore è qualcosa di spiacevole che tutti gli esseri umani sperimentano nella vita. Si tratta di una sensazione sgradevole, pesante, soggettiva, complessa e difficile da comprendere. Si pensi solo al cosiddetto dolore dell’arto fantasma, spesso violento, che qualcuno sperimenta pur avendo perso anatomicamente l’arto stesso.
Il dolore, sotto il profilo clinico, può essere definito come sintomo di avvertimento che qualcosa non sta andando per il verso giusto.
Si tratta quindi, sostanzialmente, di un segnale di allarme che spinge l’individuo a cercare rimedi. Molto schematica ma utile in clinica è la comune e sintetica classificazione del dolore in:

  • dolore acuto
  • dolore cronico
  • dolore da procedure diagnostiche e/o terapeutiche


La terapia del dolore, ormai branca specifica della medicina, vuole utilizzare un approccio scientifico che ponga rimedio e lenisca il dolore, con particolare se non quasi esclusivo riferimento al dolore cronico. Il dolore acuto e quello da procedura diagnostica o terapeutica riconoscono infatti solitamente cause specifiche che, una volta rimosse, determinano la scomparsa della sintomatologia dolorosa.

Campo di applicazione e indicazioni

La medicina del dolore si dedica sostanzialmente alla cura del dolore cronico ossia di una condizione che dura a lungo nel tempo. Il motivo del perdurare della sintomatologia algica risiede nell’impossibilità di eliminare la causa che lo ha determinato. La persona che ne soffre ha una qualità di vita ridotta e capacità operative limitate anche a causa della pesante situazione psichica che è parte integrante del quadro clinico del dolore cronico. Molte malattie causano dolore cronico, tra queste si possono menzionare, come esempio, le neoplasie, le malattie degenerative e quelle reumatiche. La medicina del dolore è una disciplina difficile, multidisciplinare, che richiede la collaborazione coordinata di professionisti esperti e formati specificamente.

Presidi medico-chirurgici

Il problema del dolore cronico riguarda tutti. In diverse nazioni sono stati istituiti veri e propri centri specialistici dedicati esclusivamente alla medicina del dolore.
I loro obiettivi sono:

  • mettere a disposizione del paziente l’intera gamma dei trattamenti contro il dolore
  • fornire supporto psicologico
  • reinserire il paziente nella sua vita abituale
  • attenuare lo stato di invalidità determinato dal dolore

Vari sono i trattamenti proposti dalla medicina del dolore, farmacologici, chirurgici, fisioterapici e altri ancora.
I farmaci più comunemente usati sono gli analgesici, in particolare i cosiddetti FANS (farmaci antinfiammatori non steroidei) se il dolore non supera una certa soglia.
Quando invece la sintomatologia dolorosa è importante bisogna ricorrere agli oppiacei che hanno effetti migliori. Dal punto di vista chirurgico si possono utilizzare diverse tecniche invasive tra le quali:

  • impianto di stimolatori o pompe per infusione
  • blocchi nervosi
  • infiltrazioni farmacologiche

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico