Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Rinoplastica

Rinoplastica

Descrizione

La rinoplastica è un intervento chirurgico che ha come scopo quello di modificare la forma del naso. L’operazione di rinoplastica può essere eseguita per due motivi principali: il rimodellamento a fini estetici e/o il trattamento di disturbi della respirazione collegati con alterazioni delle strutture nasali. Il chirurgo plastico è il medico specialista che effettua gli interventi di rinoplastica. L’intervento di correzione chirurgica della deviazione del setto nasale si chiama invece settoplastica e non rinoplastica. Lo si esegue non per finalità estetiche ma per l’esistenza di disturbi legati alla deformazione del profilo del setto nasale. Tra i disturbi più comuni legati alla deviazione del setto vi sono: difficoltà di respirazione, disturbi del sonno, emorragie nasali (epistassi).

Indicazioni

Le anomalie della forma del naso che giungono all’osservazione del chirurgo plastico sono:

  • l’ipertrofia (grandezza eccessiva) del naso; consiste in uno sviluppo eccessivo della piramide nasale in toto che assume rilievo predominante nell’espressione armonica del viso;
  • la gobba nasale, detta anche gibbo; consiste in una irregolarità del profilo del dorso nasale dovuta a una crescita e a uno sviluppo eccessivo della cartilagine che costituisce il setto nasale;
  • L’eccessiva grandezza della punta del naso, causata da un eccessivo sviluppo cartilagineo, può modificare in modo consistente l’armonia del volto, anche per la sua posizione centrale.
  • la punta del naso cadente, consiste in un’eccessiva proiezione verso il basso della punta del naso che in questo modo occupa una parte eccessiva dello spazio esistente tra il naso e le labbra.

Questi inestetismi possono presentarsi combinati tra loro, rendendo l’intervento più complesso per la necessità di dover calcolare le proporzioni finali tenendo conto di due o più variabili invece che di una sola.

Preparazione

Nell’ambito della preparazione all’intervento, è opportuno che il paziente esegua una serie di analisi di laboratorio (sangue) e strumentali (radiografia del torace ed elettrocardiogramma) per una valutazione complessiva del suo stato generale. È consigliabile comunicare all’operatore eventuali allergie e deve presentarsi all’intervento completamente a digiuno.

Procedure

Gli interventi chirurgici di rinoplastica possono essere eseguiti con metodo detto a “cielo aperto”, ossia incidendo la pelle e scollando i lembi cutanei per poter intervenire direttamente sullo scheletro nasale, oppure a “cielo chiuso”, ossia operando dall’interno delle cavità nasali. In questo caso non residuano cicatrici di nessun genere.
L’anestesia è necessaria e può essere locale o generale. L’intervento viene di norma eseguito in regime di day hospital e non richiede degenza. Se non insorgono complicazioni, il paziente riprende le sue normali attività dopo circa una settimana.

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico