Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Terapia antirughe con botulino

Terapia antirughe con botulino

Descrizione e definizione

La tossina botulinica (comunemente chiamata botulino) è una sostanza che viene prodotta in natura da un batterio, il clostridium botulinum. Si tratta di un composto tossico potentissimo che determina nell’uomo gravi forme di avvelenamento, frequentemente mortali. La sua produzione avviene in cibi contaminati dal batterio quali conserve, scatolami, prodotti conservati sott’olio. Se questi alimenti vengono inavvertitamente consumati determinano un’intossicazione gravissima, ad andamento spesso letale, contrastabile tramite la somministrazione di un’opportuna specifica antitossina.
La tossina botulinica, quella prodotta industrialmente, può essere utilizzata con estrema attenzione e in minime quantità sia come agente terapeutico in medicina che nei trattamenti medico-estetici. Il suo meccanismo di azione riguarda il blocco di un enzima, l’acetilcolina, sostanza che trasmette l’impulso nervoso ai muscoli permettendo la loro contrazione e quindi il movimento. Quando l’acetilcolina viene bloccata dalla tossina botulinica, l’impulso nervoso non viene più trasmesso al muscolo che quindi rimane fermo e immobile (paralisi muscolare).

Indicazioni

La tossina botulinica trova indicazioni in medicina per la cura di alcune patologie di competenza oftalmologica e neurologica (strabismo, emicrania) e per la terapia dell’incontinenza urinaria su base neurologica.
La tossina botulinica viene soprattutto utilizzata per motivi estetici allo scopo di far scomparire le cosiddette rughe di espressione del volto.
Queste rughe sono determinate dalla contrazione continua dei muscoli facciali. L’iniezione di tossina blocca il loro movimento e determina la scomparsa o l’attenuazione importante delle rughe del viso. La terapia botulinica non ha efficacia sulle cosiddette rughe da gravità e su quelle che derivano dall’esposizione protratta ed eccessiva ai raggi solari o equivalenti artificiali.

Procedura

Il trattamento con tossina botulinica viene eseguito in un ambulatorio medico e deve essere riservato a medici specialisti in dermatologia o in medicina estetica con specifiche competenze in questo settore. In particolare sono necessarie conoscenze approfondite dell’anatomia del volto, delle caratteristiche del prodotto usato e delle tecniche di infiltrazione sotto la pelle. Le iniezioni sono praticate con aghi molto sottili e, pur essendo fastidiose, non sono particolarmente dolorose. Gli effetti della tossina sono visibili dopo qualche giorno e non sono permanenti. La terapia infiltrativa può essere ripetuta ad intervalli di tempo stabiliti dal medico specialista, d’intesa con il/la paziente. La durata di una seduta di trattamento è in genere di poche decine di minuti.

Controindicazioni

Il trattamento con tossina botulinica è controindicato o comunque sconsigliato in caso di:

  • infiammazione/infezione dell’area cutanea da trattare
  • stato di gravidanza
  • allergie
  • terapia con alcuni tipi di antibiotici
  • miastenia grave
  • terapia con farmaci anticoagulanti

Effetti collaterali e rischi del trattamento

Dopo le infiltrazioni di tossina botulinica possono comparire:

  • cefalea
  • ecchimosi nelle zone di iniezione
  • cedimenti di muscoli facciali dovuti allo spostamento della tossina dalla sede di iniezione verso altre aree del viso.

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico