Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Visita dermatologica

Visita dermatologica

Indicazioni

La visita dermatologica ha sostanzialmente due obiettivi:

  • il controllo periodico, generale e preventivo dello stato del mantello cutaneo
  • la valutazione specifica di lesioni della pelle comparse improvvisamente accompagnate o meno da sintomi accessori quale dolore, bruciore e prurito. 

In quest’ultimo caso è possibile che il dermatologo proceda direttamente alla rimozione chirurgica dell’alterazione cutanea. Vi sono poi casi in cui il dermatologo è chiamato a controllare e curare manifestazioni cutanee di malattie sistemiche e non primitive della pelle (ad esempio le ulcere cutanee in soggetti diabetici).

Preparazione

Non è necessaria, per il paziente, una particolare preparazione alla visita dermatologica. Tuttavia è consigliabile portare con sé l’eventuale documentazione medica personale preesistente comprese le fotografie di precedenti mappature cutanee. Non ci sono rischi e neppure controindicazioni alla visita dermatologica.

Procedura

Il dermatologo raccoglie l’anamnesi con particolare riferimento alla cronologia di comparsa delle lesioni cutanee lamentate rapportate allo stile di vita del paziente. Ad esempio:

  • esposizioni alle radiazioni solari
  • abitudini alimentari
  • tipologia del cibo consumato solitamente
  • comportamenti sessuali.

Anche l’anamnesi familiare e quella lavorativa hanno importanza per cogliere eventuali elementi utili alla diagnosi.
Dopo l’anamnesi il dermatologo procede all’esame obiettivo della cute e delle mucose.
Durante questa fase il dermatologo può effettuare rilievi fotografici (ad esempio la mappatura dei nei) o prelievi dalla lesione cutanea sospetta destinati ad ulteriori accertamenti istologici (biopsia). Il dermatologo può anche procedere alla rimozione chirurgica delle lesioni cutanee riscontrate durante la visita dermatologica.

Medico di riferimento

Il medico di riferimento durante la visita dermatologica è il dermatologo. Lo specialista consegue il titolo dopo aver ottenuto la laurea in medicina e chirurgia della durata di sei anni e la successiva specializzazione in dermatologia e veneorologia che invece ne dura cinquei. Oltre allo studio delle malattie che colpiscono la pelle, dunque, il dermatologo si perfeziona anche nell’indagine e nella conoscenza delle malattie veneree, ovvero a trasmissione sessuale.

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico