Please, activate Javascript to see this website correctly
MyDott

Caricamento ...

info / Visita odontoiatrica-odontoiatra-dentista

Visita odontoiatrica-odontoiatra-dentista

Definizione e descrizione

L’odontoiatria è la branca della medicina che si occupa della prevenzione, della diagnosi e della cura delle malattie del cavo orale e della sua riabilitazione protesica.
L’odontoiatra, chiamato comunemente anche dentista, è il professionista che esercita l’odontoiatria.
La disciplina dell’odontoiatria ha conosciuto un cammino complesso dal punto di vista della formazione.
In effetti, fino al 1980, l’odontoiatria era una specializzazione della medicina. Veniva insegnata in una scuola dedicata alla quale si poteva accedere solo dopo aver conseguito il diploma di laurea in medicina e chirurgia. Nel 1980 è stato istituito Il Corso di Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria, della durata di 5 anni, sganciato e indipendente dalla facoltà di medicina e chirurgia. Nel 2009, con apposito decreto, è stato infine istituito il Corso di Laurea Magistrale in Odontoiatria e Protesi Dentaria, della durata di sei anni. La visita odontoiatrica costituisce l’atto primario di questa disciplina.

Indicazioni, preparazione, procedura

La prevenzione delle patologie dentali e, in generale, del cavo orale è uno degli obiettivi della visita odontoiatrica. Essa serve appunto per poter mettere in evidenza, il più precocemente possibile, eventuali malattie o alterazioni dei denti e del parodonto, che comprende anche le gengive. I denti sono visibili dall’esterno e, per questo motivo, oltre che salvaguardare la loro salute è anche importante preservarne l’estetica. Il motivo principale che spinge una persona a rivolgersi al dentista è il dolore: Il classico mal di denti, sperimentato praticamente da tutti gli esseri umani, spesso violento. La visita odontoiatrica consente anche, ovviamente, di procedere alla cura dei processi patologici che sono la causa della sintomatologia dolorosa.
I più comuni sono:

  • le carie
  • le infiammazioni (ad esempio le gengiviti o le parodontiti)
  • le infezioni (ascessi) 

Molto spesso l’odontoiatra procede anche all’esecuzione di esami radiografici per ottenere elementi utili a fini diagnostici. Essi possono riguardare le arcate dentali nella loro interezza (ortopantomografia) oppure singoli elementi dentari. In taluni casi, ove si prospetti la possibilità di un intervento chirurgico più complesso, il dentista può, grazie alla tecnologia moderna, eseguire anche una TAC dentale. L’odontoiatra può ricorrere a terapie conservative (otturazioni), di ricostruzione (applicazione di corone artificiali), di sostituzione (impianti) o di avulsione (estrazione dentarie). Esegue anche la pulizia dei denti per rimuovere il tartaro. Questa manovra terapeutica, da effettuarsi almeno una volta all’anno, è utile, se non indispensabile, a prevenire l’insorgenza di patologie dentali e parodontali serie. La durata di una visita odontoiatrica dipende dalla terapia da effettuare. Non è richiesta una preparazione specifica. Il paziente viene visitato e curato mentre è accomodato sulla cosiddetta poltrona odontoiatrica.

Disclaimer

Le informazioni contenute in questo portale/articolo sono puramente informative e sono di natura generale. Tutte le eventuali terapie, trattamenti o interventi di qualsiasi natura, che qui dovessero essere citati, non devono in alcun modo sostituire il rapporto medico- paziente. Niente di ciò che viene descritto in questo testo deve essere utilizzato dal lettore o da chiunque altro, a scopo diagnostico o terapeutico, per qualsiasi malattia o condizione fisica senza il parere diretto del proprio medico. Si fa presente che la visita medica specialistica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico e che i consigli presenti sul sito vanno presi come meri suggerimenti di comportamento. L’Autore e Consulcesi SA non si assumono la responsabilità per eventuali effetti negativi causati dall'uso o dal cattivo uso delle informazioni qui contenute.

 

Comitato Scientifico